Lavaggio ultrasuoni per gioielleria


La creazione di gioielli in oro, argento e oro bianco è una tecnica molto antica tramandata spesso di padre in figlio.

Un anello, un braccialetto, una collanina o una semplice spilla in oro nascondono lavorazioni complesse che richiedono molta esperienza e cicli di fusione e di finitura che la maggioranza delle persone non conoscono.Avere solo una idea di cosa voglia dire fondere con l’opportuno stampo a grappolo decine di anelli in una sola operazione fusoria è, per esempio, solo un breve accenno a quanto sia complessa la vita del laboratorio orafo.

In tutte queste lavorazioni di sgrossatura della superficie e della forma del metallo, che si fanno in più riprese, il futuro gioiello deve essere continuamente pulito e presentare superfici prefette prima di essere lavorato successivamente. Anche la doratura, la argentatura e altri fasi di galvanica dell’oro per la bigiotteria richiedono fasi cicliche di pulizia del prezioso.

Sin dal 1965, tempi in cui non vi erano produttori italiani di lavatrici ad ultrasuoni, dato che le uniche macchine, o meglio vasche, ad ultrasuoni erano importate in italia dagli USA e avevano marca Westinghouse, famosa azienda che oggi si occupa di ben altri prodotti e macchinari, dicevamo che ai tempi il lavaggio ad ultrasuoni rappresentò una grande innovazione e, in particolare, questo avvenne per il settore Orafo e Gioielleria.

lavatrice per orafi e gioiellieri

pulitrice ad ultrasuoni per gioielli, anelli e collane in oro

lavaggio professionale

Vasca di lavaggio caldo a ultrasuoni con detergente acquoso per gioielli, anelli, collane e preziosi in oro, argento e platino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.