Lavatrici ad ultrasuoni per metalli


La pulizia dei metalli e la finitura delle superfici in metallo e leghe leggere richiede spesso un grado finale di sgrassatura e lucidatura ottimale, sia che si parli di piccoli pezzi filettati quali viti e bulloneria sia che ci si trovi di fronte alla pulitura di ingranaggi e parti metalliche di medie e grandi dimensioni. Dove per medie e grandi dimensioni si deve intendere pezzi meccanici da 200 a 400 millimetri sino a giungere al trattamento di superfici piane che possono superare i 2 e 3 metri cadauna, un caso tipico è quello della pressofusione tedesca dove è facile incontrare stampi di pressocolata che hanno dimensioni veramente notevoli, d’altronde sono usati proprio per produrre e formare a caldo parti per automotive di discreta volumetria. Basti pensare a blocchi motore, gruppi freni e frizione per camion e veicoli di grossa cilindrata.

Dicevamo quindi che il lavaggio metalli trova naturale soluzione nelle lavatrici ad ultrasuoni, questo semplicemente perchè il lavaggio è realizzato in modo profondo ma anche armonioso, gli ultrasuoni infatti, se ben studiati e progettati, consentono il massimo grado di efficenza nel pulire rispettando, allo stesso tempo, qualsiasi superficie in metallo come in lega leggera (alluminio, leghe avio, ottone, bronzo, leghe con titanio, zama, leghe di zinco per coppe, medaglie e trofei) e, ivi incluso, ogni tipo di metallo nobile come oro, oro bianco, argento e alpacca (oggetti preziosi, gioielleria, oreficeria, bigiotteria e articoli di lusso e di alta moda).

trattamenti superficiali metalli

Lavatrici con ultrasuoni di elevata efficacia per acciaio ino, ottone, minuteria, torniture di alluminio di alta precisione, oro e metalli nobili

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.